Golden Goose Black Friday Deals

L’infanzia spezzata di una piccola campionessa di pattinaggio, ispirata nemmeno troppo fantasiosamente ad un terrificante fatto di cronaca che fece il giro del mondo alcuni anni fa (la morte misteriosa della reginetta di bellezza JonBenét Ramsey), è lo spunto banale su cui Joyce Carol Oates ha costruito questo voluminoso ed affilatissimo romanzo. L’azione è scarsa, stagnante, nelle vicende dei protagonisti letteralmente scisse tra un prima ed un poi, con la sola voce narrante dell’eroe Skyler Rampike a guidare il lettore nei meandri di un inferno dei sentimenti e a rendere testimonianza di un’evoluzione profondamente peggiorativa di ogni forma di umana relazione nel cuore di quello che dovrebbe essere il vero baluardo di una società cristiana, benestante e progredita, fatta a pezzi un po’ per volta dalla Oates con freddezza chirurgica. Anonimo ed insignificante “come una bolla di sapone”, ridotto già in tenera età allo status di “nota a pié di pagina” nella vita dei suoi cari, Skyler è il figlio “sopravvissuto” di una scellerata famiglia nordamericana che è tanto più impressionante quanto più plausibile, iper realista, volendo accogliere la metafora pittorica.

Due to the solidarity of the Byzantine text type we may assume that this represents at least a fourth century reading (Bruce M. Metzger, The Text of the New Testament: Its Transmission, Corruption, and Restoration, 3rd ed. [New York: Oxford University, 1992], 293)..

Spero di non apparirLe eccessivamente invadente se ne approfittto per chiederLe una “qualificata ed autorevole” consulenza a proposito di quel “disagio”che Lei ravviserebbe dalle mie scritture. Secondo Lei Egregia può esserci qualche correlazione tra le mia attuale situazione esistenziale e l’intensa pratica masturbatoria a cui ero aduso quand’ero piccolo? E più in particolare, secondo il Suo competente giudizio, quei bisogni irrefrenabili e la frequenza esponenziale con cui si manifestavano pensi che nelle fasi di più frenetica attività onanistica talvolta “arrivavo” anche a 10 seghe al giorno, tant’è che già a 12 anni oramai mi si era formata sul pisello persino”l’impugnatura antomica possono in qualche modo essere espressione di una mancanza di autostima tanto da spingermi su posizioni politiche così retrive e reazionarie?Egregia Signora nel ringraziarLa anticipatamente per il Suo dotto ed insigne parere mi consenta di esprimerle il senso più profondo della mia gratitudine con un cordiale e sincero vada fare in culo e veda di non rompermi i coglioni.mi sembra la Sua disperata richiesta di aiuto mi fa pensare che lei stia cercando di utilizzare il suo blog come un Centro di Salute Mentale dove poter realizzare almeno un po’ di autoterapia per alleviare almeno in minima parte la Sua esistenza di povero emarginato comunista che a 37 anni è costretto a farsi ancora le seghe poiché non è in grado di raccattare neppure una negra nigeriana che le hanno “offerto. Magari Lei è ricchione ma ancora non lo sa poiché non ha mai esplorato questo Suo versante “inespresso”.

Lascia un commento